Alessandro de Luyk SEO

a

SEO: LINKBUILDING CON COMMENTI NEI BLOG – COME SCEGLIERLI E TROVARLI

DI COSA PARLEREMO IN BREVE

In questo post ti darò diversi strumenti per trovare dei Blog che ti permettono di scrivere dei commenti che aumentano il Page Rank di una risorsa che vuoi promuovere con tecnica SEO di White Hat in Google.  Usando opportunamente il link building attraverso i commenti sui Post nei Blog altrui puoi, a costo zero, migliorare l’autorità della tua pagina (video, post, news, ecc.) e scalare le SERP fino anche a svettare nella prima pagina di Google. Scoprirai qui tutti i modi per farlo.

Prima di proseguire sappi che questo post lo puoi approfondire leggendo un nostro precedente articolo dal titolo “Seo: linkbuilding con commenti nei blog – dofollow, page rank e Moz

COME TROVARE I BLOG CHE HANNO I LINKS DOFOLLOW

Ci sono vari strumenti che ci permettono di identificare i Blog che hanno la possibilità di fare commenti e che hanno un link Dofollow. Ecco una lista non completa dei modi per cercarli.

LISTE DI BLOG DOFOLLOW CREATE DA UTENTI

On line troverai delle liste compilate da Utenti che citano i Blogs con Dofollow. Le liste non sono mai degli ottimi, ci sono Blog che hanno post con commenti chiusi, oppure con Blog spammati o persino chiusi. Anche se promettono dei link Dofollow non sempre li hanno.

Ecco qui una lista che ti proponiamo noi.  La lista ha dei difetti ma i Blog sono “sicuri”. Usare le liste è poco raccomandato però se vuoi fare un lavoro di qualità.  Qualsiasi sia la lista di partenza non postare commenti prima aver verificato la DA (Domain Authority) della pagina come verrà consigliato più avanti.

  • http://anokhimedia.com/
  • http://bruno-buergi.com/
  • http://www.timemanagementchef.com/
  • http://www.homenotion.com/
  • http://www.leannechesser.com/
  • http://leslyfederici.net/
  • http://www.johnthornhill.com/
  • http://farsideof55.com/
  • http://andrewstark.com/
  • http://imlesliez.com/
  • http://www.adjuvancy.com/
  • http://www.intenseblog.com/
  • http://www.geekandblogger.com/
  • http://www.bloggingtips.com/
  • http://aks-blog.com/
  • http://lindagraceonline.com/
  • http://www.bloggershike.com/
  • http://www.bloggingwp.com/
  • http://www.successfulblogging.com/
  • http://pickdigest.com/
  • http://monnaellithorpe.com/
  • http://rebootauthentic.com/
  • http://makemoneylessons.com/
  • http://tech4world.net/
  • http://techchunks.com/
  • http://www.annieandre.com/
  • http://www.earningguys.com/
  • http://collegefallout.com/
  • http://thedogladysden.com/
  • http://blogsnewsreviews.com/
  • http://www.ramblingsofawahm.com/
  • http://mandyallen.com/
  • http://www.bloggingtechniques.com/

Promuovi è un’agenzia specializzata in SEO, SEM e SMM. . Ci occupiamo di dare sostegno alle aziende che intraprendono progetti di e-commerce per vendere con successo sul mercato nazionale e su quelli internazionali. Vendere e fare fatturato; questo il fine. Operiamo sugli Owned Media aziendali con Prestashop, Magento e WordPress o sulle piattaforme multicanale come Ebay, Amazon, Eprice, ecc.
Contatta il nostro staff se sei interessato ad approfondire.

LISTE DI BACKLINKS CREATE DALL’ANALISI DELLA CONCORRENZA

Questo procedimento è indiretto. Si basa su una tecnica di benchmarking fatta sulle aziende concorrenti. Si tratta di identificare una lista di 10 o 15 concorrenti che operano nel tuo settore e di rilevare con un opportuno Tool di analisi la lista dei loro backlinks. Tools che svolgono un’ottima recensione dei back links della concorrenza sono:

Come puoi osservare nelle immagini a seguire usando Semrush sul sito di ecommerce Dalani.it si ottengono ben 5,1K backlinks provenienti da 625 domini. Il nostro raggio di azione dunque si concentra sui domini perché è l’ì che cerchiamo la fonte (Blog, o Forum, ecc.) dove fare un commento. Ne abbiamo “solo” 625. Ma Semrush è molto più generoso e ci offre anche la lista dei links DoFollow che sono 4,3 K come vedi nella seconda immagine.  Poi basta usare il filtro (vedi cerchietto) e otterrai la lista delle URL che hanno il BackLink a Dalani solo di tipo Dofollow.

A questo punto dovrai esportare la lista in Excel e filtrare le URL per ottenere solo i domini di origine che sono appunto un sottoinsieme dei 625 domini complessivi e circa (considero una distribuzione simmetrica) pari all’ 85% di essi, ovvero la lista si restringerà approssimante a 530 domini che presentano almeno un link Dofollow a Dalani.it.

Attenzione però che la lista dei domini contiene indistintamente links in entrata su Dalani di ogni tipo. Dunque non solo testo ma anche immagini, oppure pubblicità, oppure contenuti dentro una news, o dentro un redazionale, o dentro un publiredazionale, ecc.  Solo una piccola esigua parte si questi domini verranno da Blog con post che siano commentabili.  Il lavoro lungo perciò inizia proprio ora che dovrai scoprire dove è possibile fare dei commenti.

Questo metodo si basa sull’analisi della concorrenza dunque è parecchio laborioso e complesso. Oltretutto come avevo anticipato dovresti vedere i backlinks di 10 o 15 concorrenti che operano nel tuo settore.

Come avrai intuito questo è uno di metodi di analisi della concorrenza ed é uno degli strumenti operativi che lo staff di Promuovi utilizza per sviluppare delle politiche SEO per i brand con cui lavora. Se hai un progetto in tal senso contattaci.

USO DI GOOGLE DORKS PER TROVARE BLOGS CON DOFOLLOW

Forse se sei abbastanza esperto avrai trovato dei Servizi on line che ti permettono di trovare dei Blog con il Dofollow. Eccone due piuttosto noti:

PutMyLink

DropMyLink

In realtà sono un po’ “truffaldini” perché fanno da specchietto per le allodole, sono dei compilatori di stringhe per Google che fanno ricorso ad elementi di ricerca avanzati, quelli tanto per intenderci che arrivano anche ai comandi Booleani e che pochi sanno usare anche perché Google ti aiuta con la sua mitica Ricerca Avanzata (vedi immagine) valida anche per le immagini.

Allora il consiglio non è di utilizzare questi compilatori ma di andare direttamente alla fonte e cercare su Google con le opportune stringhe che ti forniamo ora (sono in inglese perché sono i siti in questa lingua quelli dove troverai moltissime references di Blog con backlinks).

Ecco un elenco di query di ricerca di tipo Dorks, da usare in Google che ti permetteranno di trovare lunghe liste di Blog che consentono il backlinking. Se vuoi affinare la ricerca usando la combinazione che aggiunge una keyword di settore potrai raffinare l’esito passando a identificare Blog e post che sono più specifici.

  •  “Notify me of follow-up comments?” “Submit the word you see below:”
  • “Blog Comments Powered by Disqus”
  • “Leave a new comment”
  • “Comment on the Post”
  • keyword “comment here” (e.g. health tips “comment here”)
  • keyword “add comment”
  • keyword “submit comment”
  • keyword “add URL”
  • keyword “submit URL”
  • keyword “submit a site”
  • “Enter your comment:”
  • “Comments on this entry:”
  • “Sign in to comment on this entry.”
  • “Comments (You may use HTML tags for style)”
  • “Login or register to post comments”
  • “Login or register to post or rate comments”
  •  “You must be registered and logged in to leave comments.”
  • “Sign in to Comment On this Entry”

La lista delle SERP conterrà un po’ di tutto per esempio ci saranno dei Forum, oppure dei Blog che non hanno buona autorità, o anche con contenuti di spam, e soprattutto dovrai verificare, caso per caso, se hanno abilitato i link Dofollow.

Per evitare proprio questa piccola impasse potrai usare un trucco che piega la ricerca delle Google dorks query all’esigenza di trovare dei Blog con il Dofollow.  Cioè si usa la tecnica sopra illustrata ma si restringe opportunamente la ricerca introducendo una nuova combinazione di parole chiave. E si vanno a cercare i famosi Plug In di Worprdess noti come CommenLuv e KeywordLuv che appunto abilitano il Blog a recepire non solo un commento ma anche un link (e talvolta più di uno) in uscita. I links che ti ho appena fornito ti premetteranno di approfondire l’argomento sui CommentLuv e KeywordLuv se ti interessano.

Nell’immagine che segue puoi osservare come sul post sia abilitato il KeywordLuv dunque per il link in uscita sul profilo che parte dal Nome Utente sia il CokmmentLuv che abilita l’extra feature che permette l’aggiunta di uno o più links.  Puoi seguire un approfondimento su CommetLuv nel video che segue.

Ecco allora una scelta di possibili stringhe di ricerca che ti fornirà una lista nelle SERP molto più coerente con i nostri scopi perché conterrà un nutrito numero di Blog che includono il Dofollow (grazie alla ricerca del CommentLuv e del KeywordLuv).

  • Keyword +” CommentLuv is Enabled”
  • Keyword +”KeywordLuv Enabled”
  • „This blog uses premium CommentLuv”
  • E relative varianti sul tema

COME SI SCRIVONO I COMMENTI NEI POST ALTRUI

Quando scrivi un commento devi per prima cosa rammentare che sei ospite a casa di altri dunque la prima e più valida raccomandazione è: sii corretto e rispettoso. Del resto sei qui per fare un lavoro dunque se poi decidessi di scrivere contenuti non pertinenti con le aspettative del gestore del Blog vedresti il tuo commento rifiutato ed avresti solo che perso de tempo. Per ottimizzare il processo ecco cosa fare:

CONCLUSIONI SULLA STRATEGIA SEO DI BACKLINKING CON COMMENTI NEI POST ALTRUI

Un buon consulente SEO non deve solo dare una soluzione per un fine, nel nostro caso la soluzione sarebbe aumentare la visibilità di un Post o di tutto un Blog, ma deve farlo a valori di efficienza e con contenimento dei costi.

Le iniziative che ti ho proposto qui lo fanno perché, come noterai, non devi pagare nulla. Al limite potrai optare per dei servizi sui Tools offerti in regime SAAS come spesso accade di dover fare durante il processo, ma sono cifre molto modeste nelle ipotesi che abbiamo suggerito.  Solo l’approccio di Benchmarking sulla concorrenza presenta dei costi tutto il resto è gratuito. Perciò questa tecnica ha il merito di essere efficace e non solo efficiente dal momento che non comporta costi di sviluppo.

In realtà, però, la gratuità porta con sé un paio di difetti che non posso trascurare di elencare e commentare ora.  Il Link Buliding è una tecnica di Off Site SEO che si presenta in moltissime possibili declinazioni.  Un caso tipico considerato molto simile al Post Commenting che abbiamo qui introdotto è la creazione di schede aziendali nelle Guide ad Indici. Infatti la scheda include spesso almeno un back link al sito. Anche questa pratica di SEO hai costi molto bassi perché, al più, le guide ti chiederanno di pagare un piccolo servizio (spesso una tantum) per la registrazione.  Inoltre alcune si offrono di fornire un Link di tipo Dofollow proprio come i Blog di cui stiamo parlando. Questa potrebbe essere un’alternativa ma andrebbe a migliorare di poco l’efficienza del Post Commenting. Invece ce ne sarebbe una che incrementa l’efficienza in modo esponenziale. Si tratta della nota tecnica di Link Building del Guest Posting.  In pratica la tua azienda può postare dentro un sito o un Blog un intero articolo auto prodotto (o fatto fare da un proprio consulente) che porta un link Dofollow (meglio che sia uno solo per traferire tutto il Page Rank) ad una pagina del tuo sito. Ovviamente qui avrai due enormi vantaggi se usi siti o Blog che te lo permettono dietro il pagamento di un compenso, eccoli:

  • Tra i Blog che lo fanno ce ne sono molti che hanno un elevato Page Rank e dunque la presenza di un solo link Dofollow aumenta molto la Page Authority sulla pagina di destinazione del link.
  • Ci sono blog che muovono molto traffico dunque dalla risorsa esterna (nota come earned media) potrai anche ricevere un notevole flusso di traffico che potrai accuratamente misurare dal Pannello dei referrals che trovi in Google Analytics, ad esempio.

Ti suggerisco di leggere questo articolo in cui trovi un elenco di 180 siti web che permettono (a pagamento) di avere dei Guest Post. I dati forniti includono la Domain Authority (DA) della testata on line. In caso tu abbia un budget disponibile, questa tecnica produce effetti molto vistosi sulla potenza del Back Linking ed aumenta velocemente l’autorità del tuo sito. Un approccio assolutamente consigliato sia a chi ne ha la possibilità sia a chi ha fretta.

Purtroppo anche in Italia, i portali tematici e di nicchia su cui è utile pubblicare questi articoli hanno dei listini cari.

Se desideri organizzare una campagna di Blog Guest Posting di tipo publiredazionale puoi contattare lo staff di promuovi e ci occuperemo noi di tutte le fasi. Abbiamo lavorato con molte testate on line non solo in Italia ma anche in paesi esteri.

Un caso di Post realizzato dallo scrivente con la tecnica anzidetta è nell’immagine che segue e si riferisce al noto portale italiano della salute: Forumsalute.it. L’articolo è stato commissionato da Goldflex Materassi ed il post è qui.

QUANTI POST DOBBIAMO COMMENTARE PER UNA BUONA STRATEGIA SEO?

Il Guest Posting come strategia alternativa al Commento dei Post altrui mette in evidenza il tallone di Achille di questa tecnica di Link Building, ovvero il fatto che spesso i commenti sono tanti e dunque il PR che la pagina trasmette è molto bassa. Invece il Guest Post di norma contiene un solo link. Ecco allora che un’efficiente iniziativa di post di commenti deve essere agita su almeno 100 domini per compensare la perdita di efficacia causata dai numerosi back link presenti in ogni post. Ciò anche significa che è meglio effettuarla non come campagna one shot, ma come strategia ongoing ovvero preformata in modo piuttosto continuativo e armonizzata nella Content Curation dell’azienda.  Dunque si tratta di un’attività budgettizzata e inclusa nel piano di marketing.  Come tale è suggeritile ripeterla ogni anno.

Durante l’anno solare il post commenting deve essere distribuito nel tempo anche per dargli una veste organica. Se si performasse l’iniziativa di commentare 200 post su 100 domini in un paio di giorni sarebbe interpretabile, da parte di Google, come una forma di spam se, invece, tale iniziativa fosse spalmata su 15 giorni lavorativi non consecutivi si darebbe avvio ad un processo molto graduale e meglio allineato con le Policy di servizio di Google.

Il take away finale è:

Valuta con attenzione come selezionare i tipi di Blog su cui commentare e le politiche di Back Linking che ritieni opportune per aumentare la visibilità del tuo sito, del tuo blog e soprattutto del tuo e-commerce.  Se hai un progetto di content curation, se vuoi una lista di Blog usati dai tuoi concorrenti, o dei loro Influencers, chiedi supporto a dei professionisti. Se decidi di affrontare un processo ad ampio raggio e che non possa prescindere dal tradursi in un’analisi comparativa delle diverse opportunità offerte dalle tecniche di SEO e SEM, ti invitiamo contattare il nostro staff per una consulenza .

Arrivati a questo punto non mi resta che augurarti buon lavoro. Mi fa piacere conoscere il tuo punto di vista e la tua esperienza in questa materia , condividila sul nostro blog, fai i tuoi commenti! Grazie.