REMARKETING – CAMPAGNE DISPLAY: LINEE GUIDA

Innanzitutto è utile chiarire che sui siti web in lingua italiana il servizio di remarketing su Google è anche conosciuto con il termine di campagne display su Google.

Il remarketing serve a ristabilire una relazione di prossimità con gli utenti che hanno visitato il tuo sito o utilizzato la tua app mobile.  Alcuni utenti avranno visto solo le pagine, altri avranno effettuato una conversione, tutti però sono potenzialmente raggiungibili per essere coinvolti in una successiva iniziativa di web marketing.

Con il servizio di remarketing di Google i tuoi annunci possono essere mostrati al pubblico mentre sta navigando su atri siti della Rete Display o mentre sta cercando termini correlati ai tuoi prodotti su Google.

Gli annunci possono essere di tipo testuale (testo senza immagini) oppure anche grafici, ovvero accompagnati da immagini, video, testi, animazioni, ecc.   In questo caso si può dire che il remarketing di Google accetta annunci di tipo Rich Multimedia

La pianificazione pubblicitaria avviene attraverso i servizi di Google Adwords  Doubleclick AdPlanner. Gli annunci sono il più possibile contestualizzati su siti di contenuto attinente.

REMARKETING – CAMPAGNE DISPLAY : PROFILARE

L’attività di remarketing partecipa di un progetto più ampio di visibilità on line dunque è parte di una strategia, ma non è la strategia.  Come classe di una pianificazione è molto utile implementare questa soluzione, oltretutto altamente personalizzabile, nella campagna di advertising sia che le finalità siano di vendita, sia che si desideri una conversione o un lead.

Alcune caratteristiche della campagne di remarketing vanno considerate con attenzione quando si decide della reale utilità dello strumento perciò è utile sapere che:

  1. E’ possibile definire come far vedere all’utente il tuo annuncio
  2. E’ disponibile un’ ampia creativitàperché il remarketing non si limita ad annunci in formato testo ma utilizza immagini, rich media
  3. Si possono profilare gliutenti a cui dedicare la campagna stabilendo per esempio di avviare l’iniziativa per quelli che hanno visitato una certa sezione del sito, o hanno fatto una conversione o hanno fatto un acquisto.
  4. Gli annunci promozionalipossono essere altamente personalizzati per le varie classi di destinatari.  Si possono usare comunicati per l’ up sell o il cross sell se l’utente ha già acquistato.  Si possono usare annunci che invitino ad una nuova sessione di visita se non hanno acquistato.  E’ possibile utilizzare una strategia di avvicinamento per quegli utenti che hanno visitato il sito e non hanno effettuato conversioni di alcun tipo per avviare una nuova relazione che punti ad un lead, e via discorrendo.
  5. Flessibilità di gestione. È possibile accelerare e ottimizzare la campagna in ogni momento in base ad obiettivi anche giornalieri
  6. Siti tematici:si possono scegliere i siti dove far visualizzare gli annunci. In questo scenario l’attività di advertising viene impostata utilizzando il remarketing solo su circuiti di siti a tema e la comunicazione commerciale trova una buona affinità con i contenuti generali del sito.  L’annuncio e il sito hanno una notevole corrispondenza quando, ad esempio, si promuove un prodotto per la pesca su un sito di pesca o un prodotto alimentare su un sito di ricette, ecc.

REMARKETING – CAMPAGNE DISPLAY SCOPI ULTERIORI FAQ

Valuta alcuni specifici per conoscere meglio e comprendere il sistema di advertising della rete display ed i vantaggi che può portare al tuo business on line.  Ecco delle F.A.Q.

  • Posso convertire un potenziale cliente che ha lasciato nel carrello un prodotto ma non ha concluso la procedura di ordine?   Supponiamo che un utente abbia lasciato un paio di scarpe nel suo carrello senza ultimare la transazione. Con il remarketing display, alcune ore dopo, potrai mostrare un annuncio display relativo alle scarpe dimenticate
  • Fidelizzare e ottimizzare i clienti abituali/rafforzare il brand? Ad esempio, un utente ha appena acquistato un rossetto del brand YY dopo aver fatto clic su un annuncio della rete di ricerca. Il remarketing display ti consente di mostrare all’utente uno smalto o un altro prodotto del brand X in un momento successivo.
  • Posso proporre un upsell a utenti che hanno generato una conversione?   Con il marketing relativo alla Rete Display, un utente che ha acquistato per esempio dei biglietti per un concerto a Milano  potranno, ad esempio visualizzare le offerte degli alberghi di quella città.
  • Posso eseguire il remarketing verso i clienti in base alle impressioni dell’annuncio della rete di ricerca, ovvero seguire gli utenti del mio sito che vi sono entrati dopo ave effettuato una ricerca organica?   No. Il remarketing display dagli annunci della rete di ricerca si basa unicamente sui clic di ricerca a pagamento e non potrai quindi eseguire il remarketing in base alle impressioni o alla ricerca organica.
  • Il remarketing display raccoglie o condivide informazioni personali identificabili? No. I clienti sono scelti in modo casuale e non sono identificabili poiché viene assegnato loro un ID cookie.
  • Posso eseguire il remarketing utilizzando annunci illustrati oppure posso utilizzare solo quelli di testo?Puoi utilizzare qualsiasi tipo di annuncio supportato dalla rete Display (annunci illustrati, Rich Media e così via.)

Raccontaci il tuo progetto    

150 siti web realizzati, oltre 70 video aziendali, di prodotto o in 3D, e più di 100 rendering 3D, 3 sceneggiature, 2 cortometraggi, sono solo numeri e non bastano ad affievolire la nostra curiosità. Per nulla! Il tuo progetto è l’essenza della nostra reciproca crescita: una conversazione, uno scambio di idee, una matrice digitale che comincia ad avere i suoi primi input. Ma è già il primo passo.