Autori Esterni Social

Linkedin: 10 cose da fare ogni giorno

Un semplice decalogo quotidiano di azioni social su Linkedin per portare il tuo business a godere di un vantaggio competitivo straordinario.

Usare i social media per il proprio businessoggi non solo è diventato obbligatorio, ma sta diventando un elemento vitale per la crescita di qualsiasi business, di qualsiasi settore, di qualsiasi dimensione. Linkedin è al centro delle azioni di comunicazione digitale professionali con i social media; tuttavia, molte aziende e professionisti non hanno ancora compreso bene le potenzialità di Linkedin.

Linkedin si può usare in mille modi

Linkedin è oggi forse il social media più flessibile. Gestire Linkedin certamente richiede tempo, energie, capacità per esser usato al meglio, ma una delle sue caratteristiche più interessanti è che può essere utilizzato in diversi modi, secondo le proprie esigenze.

Puoi gestire il social media Linkedin in mille modi per cercare lavoro, per offrire lavoro, per cercare persone o collaboratori, per cercare ispirazioni e nuove idee, per rimanere aggiornato sui tuoi temi professionali, per sviluppare il tuo network di clienti, per presentarti ad un settore, per trovare partner in specifiche zone all’estero, e molto altro ancora.

Proprio per questa sua flessibilità, ognuno può gestire Linkedin con sfumature diverse, come meglio ritiene; non vi è un singolo unico modo “corretto” di usarlo. Ecco perché molto spesso mi capita di operare nelle aziende e fare formazione e coaching differenti da azienda ad azienda, da persona a persona, affinché gestiscano Linkedin in sintonia con il proprio business, e secondo le esigenze della propria professione e ruolo.

Aggiornare Linkedin tutti i giorni: cose da fare sempre

Tuttavia, nel tempo ho sviluppato una specie di “decalogo” di cose fondamentali da fare, valide per tutte le tipologie di utenti Linkedin, da svolgersi pressoché tutti i giorni, o quasi. Vi riassumo qui sotto le 10 cose da fare ogni giorno su Linkedin.

Quando agire su Linkedin? Consiglio sempre di iniziare a svolgere queste attività alla mattina presto, qualcosa tipo alle 07:00, lasciando così il tuo “marchio di presenza” nelle bacheche di chi accede Linkedin già dalle 8:00 di mattina, per tutta la giornata. Altre “finestre di tempo” consigliate sono le 11:00 (prima della pausa pranzo) oppure le 17:00 (prima che le persone del tuo network “stacchino” dal lavoro per dare un’occhiata a Linkedin).

10 azioni quotidiane con Linkedin da non dimenticarsi

Prenditi un’ora di tempo tutti i giorni, se puoi dalle 07:00 alle 08:00, e svolgi queste 10 azioni.

0. CONTROLLARE IL SOCIAL SELLING INDEX

Punto zero. Se, come me, sei un po’ ansioso, appena ti siedi al PC controlla subito se è aumentato il tuo Linkedin Social Selling Index. Se hai un approccio più rilassato, guardalo ogni settimana e passa al punto successivo.

Come si fa: https://www.linkedin.com/sales/ssi

1. ACCETTARE O RIFIUTARE RICHIESTE DI CONNESSIONE

La prima cosa da fare è accettare o meno le richieste di connessione. Va fatta subito, così tutto ciò che fai da ora in poi verrà visto anche dai nuovi contatti. Esamina il profilo di chi ti chiede la connessione e, se rientra nel tuo target, accetta. Seleziona chi ti chiede la connessione, e non accettare tutte le richieste indiscriminatamente (ne parlo meglio dopo, al punto 10). Accetta il contatto magari scrivendogli un messaggio, ringraziandolo, e chiarendogli di cosa ti occupi tu, cosa cerchi su Linkedin e quanto coincide con ciò che fa il tuo interlocutore. Buona parte di questo messaggio può essere preconfezionato e “copiaeincollato” (quello che fai tu e cosa cerchi), una parte no (quanto coincide con ciò che fa lui).

Come si fa: MYNETWORK > PendingInvitations

2. NOTIFICATION: RINGRAZIARE, AUGURARE, CONGRATULARE

Scorri le notifiche, scoprendo cosa è successo ai tuoi post (se sono stati consigliati, commentati, condivisi, etc.) e cosa è successo al tuo network. Ringrazia chi ha commentato positivamente i tuoi post, fai gli auguri a coloro che compiono gli anni o che cambiano lavoro; fai gli auguri solo se conosci davvero le persone, e se davvero faresti questa cosa p.es. incontrandolo in ascensore; non esagerare a sperticarti in auguri e congratulazioni con chi in realtà non conosci. Fare gli auguri di compleanno è soprattuttoun’occasione per riprendere un discorso lasciato a metà, una proposta di incontro, un approfondimento, quindi integra il messaggio di compleanno sfruttando (con molta eleganza e senza visibile opportunismo) la circostanza del “ghiaccio rotto”.

Come si fa: NOTIFICATIONS

3. RISPONDERE A MESSAGGI

Rispondi subito ai messaggi su Linkedin che pongono problemi immediatamente risolvibili. Per i messaggi più complessi, resisti alla tentazione di metterti immediatamente al lavoro per risolvere il tema(…perché stai aggiornando Linkedin!), e rispondi invece subito che hai letto il messaggio, che te ne stai occupando, e prendine nota nella tua to-do-list, della quale ti occuperai appena terminato con Linkedin. Hai una to-do list giornaliera, vero?

Come si fa: MESSAGING > Controlla se hai messaggi.

4. SCORRERE LA TUA BACHECA

Scorri i post nella tua bacheca. Sono le informazioni che il tuo network vuole condividere con te. Premi il bottone “Consiglia” sui post che sono in sintonia con i tuoi temi e la tua visione, e sii generoso; condividi i post che sono centratissimi con la tua visione; scrivi brevi commenti di apprezzamento (evita di limitarti a commentare con il solo thumb-up, perché fa “analfabeta”… ricordati che siamo su Linkedin, e alcune abitudini di Facebook o Instagram qui non si applicano); se non sei d’accordo su qualcosa, esprimilo con molto, molto garbo nei commenti, ma fa attenzione perché esprimere con garbo una posizione diversa potrebbe richiedere diversi minuti di scrittura. Se non hai tempo, lascia perdere il commento in disaccordo.

Come si fa: scorri il feed e metti CONSIGLIA, SHARE, COMMENTI

5. SCORRERE I GRUPPI

A Londra, prima della giornata di lavoro (o alla fine) ci si ritrova in un club esclusivo per bere liquori, fumare sigari e trattare informalmente di temi importanti tra persone influenti di un settore. Su Linkedin ci sono i Gruppi. Inizialmente, scegli i gruppi più attivi pertinenti con le tue attività, e quotidianamente scorri le bacheche con i vari contributi. Segnala il tuo apprezzamento con “Like”, lasciando commenti di apprezzamento o garbatissimo e circostanziato disaccordo, ma solo se hai l’autorevolezza di farlo; ricordati che qui circolano solo gli esperti, e sparare una balla o essere sgarbati è un danno professionale rilevante, tuo e della tua azienda, davanti a tutti quelli “che contano” nel tuo mondo. Bonus: frequentare e partecipare ai gruppi migliora sensibilmente il tuo Linkedin Social Selling Index.

Come si fa: WORK > GROUPS > MYGROUPS- Condividere i contenuti interessanti, LIKE , COMMENT

6. RICERCARE PERSONE CHIAVE

Segnati, o ricordati a memoria, una serie di persone importanti che stai seguendo, cercali, e controlla se hanno pubblicato aggiornamenti, e interagisci con loro. Dopo qualche ricerca e qualche “like”, ti compariranno automaticamente in cima al feed e non dovrai più cercarli apposta. Esprimi in maniera costruttiva il tuo apprezzamento per quello che comunicano. Azioni di questo tipo ti consentono di rompere il ghiaccio più facilmente per una proposta di collaborazione, se è questo ciò che stai cercando.

Come si fa: casella di search > nome della persona > profilo > Activity > See All > CONSIGLIA, SHARE, COMMENTI

7. CONFERMARE COMPETENZE (ENDORSEMENT)

Riconoscere pubblicamente ad un tuo contatto una competenza in un determinato campo è un’azione molto significativa e molto gradita. La persona riceverà una mail specifica, informandola che tu hai deciso di riconoscergli una specifica competenza. Sii sincero, e conferma le competenze di cui sei certo. Questo è un ottimo metodo per rompere il ghiaccio con una persona che conosci poco, e con cui magari non hai ancora lavorato, ma della quale sei sicuro della competenza.

Come si fa: MYNETWORK > SEE ALL > Profilo persona > Featured Skills & Endorsements > confermare Skill/endorsment

8. SCRIVERE UNA RECOMMENDATIONS

Magari non farlo tutti i giorni, ma frequentemente prepara recommendation per le persone che conosci e con cui hai lavorato. Evita di scadere nell’adulazione, e se non hai mai lavorato con una persona, non scrivere che “è stato un grande piacere lavorare con…”. Chi riceve la recommendation capisce subito che se non è sincera, forse l’azione ha secondi fini, e non fai una bella figura. Se sono sincere, inviare recommendation è una delle azioni più apprezzate in assoluto, e ti mette in ottima evidenza; è un ottimo metodo per riprendere i contatticon un vecchio collega, al quale vuoi proporre una collaborazione. È inoltre un ottimo modo per chiedere al collega di fare altrettanto, ovvero di scrivere una recommendation per te.

Come si fa: Profilo della persona > More > Recommend

9. PUBBLICARE CONTENUTI

È finalmente ora di pubblicare i tuoi contenuti. Testi, immagini, video. Durante il resto del giorno, seleziona articoli da portali specializzati, o da siti di grande autorevolezza con i quali vieni in contatto, e segnateli man mano che li incontri. Per ogni articolo che rilanci, chiarisci il tuo pensiero almeno con una riga e un tocco personale, accompagnandolo con hashtag generici e hashtag specifici. Praticamente tutti i blog consentono di condividere su Linkedin i propri post direttamente dal blog stesso (“Share on Linkedin”); sfrutta questa funzione, aggiungendo una nota tua e gli hashtag.
Meglio ancora se il tuo contenuto è articolato e lo scrivi tu in un blog, e lo lanci su Linkedin. Puoi anche scrivere solo un post breve con una tua riflessione, con un’immagine o un’infografica. Non dimenticarti di includere occasionalmente delle call-to-action, ovvero invita esplicitamente i tuoi lettori a svolgere una determinata azione. Se la tua riflessione è lunga, oppure se non hai un blog dove ospitare i tuoi contributi, usa gli articoli di Linkedin (“Write an article”).

Come si fa: Share an article / Write an article

10. CERCA NUOVE PERSONE

Allarga il tuo network. Usa le straordinarie funzioni di ricerca di Linkedin (ulteriormente potenziate in caso di account Linkedin Premium). Seleziona nuovi possibili contatti, cercandoli per azienda, professione, settore, qualifica, zona, e richiedi loro la connessione; eventualmente correda la richiesta di contatto con un tuo breve messaggio di presentazione. Dedica la giusta energia a questo passaggio, sia nella ricerca che nella selezione (cioè ad escludere chi non ti serve), perché le funzioni offerte dalla ricerca Linkedin sono tuttora impareggiabili, e possono costituire un vero e proprio vantaggio competitivo del tuo business sulla concorrenza. Qui la raccomandazione principale è di selezionare, selezionare, selezionare. Su Linkedin non serve avere 10.000 o più follower, a meno che sia una tua precisa strategia. Nella stragrande maggioranza dei casi, su Linkedin è molto più efficace avere un network di alcune centinaia di contatti molto ben selezionati e attivi, piuttosto che migliaia di contatti casuali e disinteressati.

Come si fa: SEARCH > [professione] – restringi filtri di “PEOPLE”, “LOCATION”, “CONNECTIONS”, etc. > CONNECT

10bis. CONNETTERSI CON LE PERSONE SUGGERITE DA LINKEDIN

Oltre a cercare attivamente nuovi contatti, come illustrato nel precedente punto, puoi anche considerare di connetterti conle persone che Linkedin automaticamente ti suggerisce. Linkedin ti può facilitare la scelta delle connessioni, offrendoti una selezione di persone con le quali l’algoritmo di Linkedin ritiene che tu abbia piacere di connetterti. La selezione automatica è operata in base a parole chiave e amicizie comuni, per cui possono apparirti anche personaggi che avresti voluto dimenticare, ma anche persone con profili interessantissimi. Seleziona ogni giorno anche qualcuno tra questi suggerimenti.

Come si fa: MYNETWORK > People You May Know

INCLUDI LINKEDIN NELLA TUA STRATEGIA DIGITALE

Ti sembrano troppe cose da fare tutti i giorni? Dipende che importanza dai alla tua comunicazione digitale. Se riesci a includere le azioni Linkedin all’interno del tuo ecosistema di comunicazione digitale, potresti ottenere vantaggi competitivi molto significativi. Integrando le tue azioni Linkedin entro una strategia digitale complessiva potrai godere di una visibilità straordinariamente efficace e ottenere contatti altrimenti impossibili.

Alberto Pozzi, consulente di comunicazione digitale, progetta e sviluppa soluzioni web e progetti digitali per aziende. Si occupa di strategia digitale, siti web responsivi, testi e contenuti per siti web, social media, progetti SEO, eCommerce, content management, email marketing.

Print Friendly, PDF & Email