Alessandro de Luyk Amazon

VERE OFFERTE SU AMAZON – E MI RITROVAI IN UNA SELVA OSCURA MA POI…

Ti ricordi dell’Eldorado? Lo hai sentito nominare almeno un migliaio di volte nei vecchi film Western.  Da sempre questa parola è associata alla ricchezza, al guadagno al benessere economico. Oggi molti siti di e-commerce si propongono di essere paladini della convenienza… di farti risparmiare un sacco di denaro.  Insomma si spacciano per l’Eldorado, anche se, già da subito, sento il bisogno di correggere quest’illusione e segnalarti che risparmiare non significa affatto avere disponibilità, significa solo non scialacquare.

Insomma l’Eldorado ce l’hai se fai un affare che ti porta guadagno e non se risparmi.  Nulla contro il risparmio per carità! Se lo cerchi, probabilmente anche tu sei vittima di quei siti che sbandierano offerte ai quattro venti.  Tra questi, ormai svetta anche Amazon che sembra ambire a spacciarsi per uno dei campioni del risparmio on line, con prezzi che sembrano stracciati.

DI COSA PARLEREMO IN SINTESI

Scopriremo qui dei software gratuiti che ti permetteranno di sapere se i prezzi che ti vengono proposti sono veramente convenienti. E non è tutto. Potrai monitorare quelli dei prodotti che vuoi acquistare per ricevere delle notifiche quando scendono.  Lo scopo finale è darti il modo per comprare su Amazon solo ad una quotazione di vera convenienza.

Consiglio la lettura anche al commerciante che vende su Amazon, e non solo ai potenziali acquirenti, perché troveranno informazioni utili a vendere meglio.

LA DURATA DELLE OFFERTE DI AMAZON

Il tempo non concede sconti. Corre ed è inesorabile. Ecco perché è la corsa contro il tempo la molla che Amazon utilizza per stimolare la sollecitudine, insomma per spingere i potenziali clienti a superare le perplessità e, ad acquistare subito.

Una molla che ha lo scopo di favorire dei comportamenti che la sociologia colloca entro l’ambito degli acquisti compulsivi. Scopri con un il test se sei capace di controllare la tua tendenza a fare acquisti  Amazon insomma gioca con il tempo, mette fretta perciò le offerte scadono, entro l’arco delle 24 ore! Che rabbia!

L’acquisto d’impulso può essere definito come un improvviso, irresistibile, edonistico comportamento a causa del quale si attiva un meccanismo decisionale rapido e al tempo stesso irrazionale, che preclude la raccolta di informazioni supplementari e le valutazioni alternative; o anche come l’urgenza, potente e persistente, che il consumatore avverte e che lo spinge a comprare senza tenere in particolare considerazione le conseguenze del proprio comportamento. (pag. 66) […]

Numerose evidenza empiriche, peraltro, dimostrano che i consumatori non considerano negativamente l’acquisto d’impulso, ma piuttosto valutano retrospettivamente in modo positivo il loro comportamento. (pag. 67). […]

La coazione, infatti, deve essere letta come l’opportunità per i consumatori di soddisfare bisogni, piuttosto che come forza che diminuisce la consapevolezza del comportamento; l’acquisto d’impulso và pertanto posto in un alveo differente rispetto a quello della massimizzazione dell’utilità economica. (pag 68).

[..] si è soliti attribuire a una decisione impulsiva una efficacia/efficienza inferiore rispetto ad una ragionata, con il risultato che la che la prima porta a risultati inaccurati e conseguenze negative.  In realtà non è possibile definire il concetto di accuratezza in senso alle decisioni di acquisto, poiché si tratta di una dinamica complessa. E’ assai arduo utilizzare una misura univoca di accuratezza: se ad esempio si utilizza il livello di soddisfazione per l’acquisto allora anche la scelta d’impulso può essere accurata. Inoltre, non è verificata l’ipotesi che da un processo di preparazione razionale discenda una decisione priva di errori. (pag 70). [Tratto da “Il neo-lusso. Marketing e consumi di qualità in tempi di crisi”di Giovanni Mattia, Franco Angeli Edizioni, 2013]

OFFERTE SEMPRE IN PRIMO PIANO PERCHE’ FANNO VENDERE

Che le Offerte siano diventate in temi recenti uno dei moventi che spingono meglio la piattaforma è chiaro dall’enfasi con cui Amazon le propone.  Pensa alle email che ricevi se sei un cliente Prime oppure pensa alla home page del portale e noterai che il menu principale ha il pulsante di accesso alle offerte del giorno dritto sotto il box di ricerca.  Come antidoto contro i distratti puoi osservare che viene persino aggiunto un banner grafico per evitare di sfuggire alle offerte.  Insomma, è fuor di dubbio che, per vendere in tempi di crisi, le offerte sono un toccasana.

Che Amazon abbia deciso di volersi presentare come paladino del risparmio lo sappiamo dalla coerenza con cui presenta la sua proposta anche sui Marketplace europei: in tutti i suoi siti, anche quello americano, troverai la stessa visibilità data alle offerte e il meccanismo della corsa contro il tempo.

Tutto ciò che però viene sbandierato fa suscitare una lecita domanda: quei prodottisaranno veramente convenienti? Ci possiamo credere? O è il solito specchietto per le allodole che mira ad abbagliare, e poi invece ti prendi una fregatura!

Ecco, ahinoi, prima di continuare ti anticipo subito che è meglio dubitare.  Non è neppure “colpa” di Amazon, loro hanno un regolamento che cercando di far rispettare, la colpa, caso mai, è dei venditori. Del resto è da considerare che anche loro devono guadagnare e che la piattaforma si prende una cospicua commissione di venditacome puoi vedere qui. Quindi non puoi neppure prendertela con loro.

DOVE STA LA VERA CONVENIENZA DI AMAZON

In merito al valore di un acquisto sul portale dovresti riflettere che non conta solo il prezzo che riesci a spuntare.  Ci sono altri grossi vantaggi. Almeno due vanno soppesati:

1) Se compri con Prime il prodotto ti arriva a casa in media in un paio di giorni e non paghi la spedizione. Oltre al fatto che, come cliente Prime, hai il beneficio di beneficiare delle offerte in anteprima, per accedere alle Offerte Lampo su Amazon.it con 30 minuti di anticipo. Talvolta potresti non trovare la taglia o il colore se l’offerta presenta tali varianti, invece se ce l’hai in anteprima non rischi di perdere la proposta scontata.

2) Sia che compri un prodotto venduto o consegnato da Amazon, sia che lo compri da un seller, sei tutelato perché la piattaforma vigila e controlla tutte le fasi di acquisto e consegna.  Insomma fa da arbitro e ti soccorre se dovessero insorgere dei problemi.

3) L’acquirente Prime in molti comuni dello stivale può ricevere l’ordine entro un giorno. In pratica ti consente di ricevere gli articoli il giorno lavorativo successivo alla spedizione dell’ordine. Ovviamente fai attenzione che non significa “il giorno dopo” significa “il giorno dopo la spedizione”. Tuttavia quanti siti italiani to offrono una pari velocità?

Dunque, meglio pagare un piccolo premio extra per avere tutti questi vantaggi, non credi? Il piccolo extra è una fee di abbonamento annuale che al momento in cui scrivo è fissata a Eur 19,99

Ciò detto resta però da verificare se veramente i prezzi delle offerte sono scontati, insomma se stiamo per fare un vero affare. Presto saprai come scoprirlo.

COSI PUOI CONTROLLARE LO STORICO DEI PREZZI DELLE OFFERTE SU AMAZON


Osserva le offerte che sono in vigore oggi 19 dicembre 2016.  Scegliamo di seguire le Offerte del Giorno.

Ora prendiamo a caso il prodotto dal nome: << Geomag 053 – Kids Color Pink, 66 pcs >> di Geomag, per scoprire se veramente è stato messo in vendita al prezzo più basso.

Ti basta copiare la sua URL nel sito di Camel Camel Camel e saprai se, in passato, è stato venduto ad un prezzo migliore.  Come vedi l’8 marzo 2016 usciva a 26.54 euro (su Amazon) mentre oggi è proposto a 27.80.

Tutto sommato la differenza è piccola dunque possiamo concludere che l’offerta c’è.  Ma se il differenziale fosse stato maggiore questo ci avrebbe dovuto far suonare un campanellino d’allarme, e, ad esempio, avremmo fatto bene a cercarlo on line ad un prezzo migliore.

FAI IL TUO ACQUISTO NEL MOMENTO MIGLIORE CON CAMEL CAMEL CAMEL

Siamo tutti d’accordo: dopo aver verificato che il prezzo in offerta non è quello più basso non abbiamo fatto molta strada. Però si può fare di più.

Potremo mettere sotto controllo il prodotto usando dei componenti aggiuntivi per il browser, ovvero installare un programmino che ci permette di accedere ai grafici con la cronologia del prezzo direttamente nel browser Vedrai il grafico dello storico dei prezzi come nell’immagine.

Se vuoi iniziare subito vai alla pagina con i software gratuiti e scarica l’estensione per il browser.

Ora che hai iniziato puoi anche alzare la posta in gioco e decidere di acquistare il prodotto solo se scende sotto un prezzo massimo che fissi tu.  Camel ti offre un altro software che ti permetterà di ricevere degli avvisi di monitoraggio delle offerte via Twitter! Potrai scegliere fra un messaggio pubblico (Tweet) o un messaggio diretto (ovvero quello che gli altri utenti della piattaforma non potranno leggere), comunque sia, sarai sempre al corrente delle variazioni di prezzo delle offerte o anche solo di quelle che si determinano quando scende sotto una certa soglia che hai impostato.

OPPURE PROVA KEEPA

KEEPA è l’alternativa.  Forse lo apprezzerai perché è un po’ più versatile. Offre un componente aggiuntivo per il browser, molto simile nelle sua funzioni a Camel, ma con il vantaggio di darti le notifiche via Facebook, Twitter e Rss. Siccome in Italia pochi hanno TW forse questo strumento sarà preferito al primo.

CONCLUSIONI

La tesi di questo articolo è che in effetti Amazon non è quel campione di convenienza che vorrebbe apparire. Ci sono degli studi fatti da più e più parti che lo dimostrano. Se sei interessato ti invito a leggere questo di Propublica che ha fatto molto scalpore ma è in inglese.

La frase più interessante dell’articolo (che ti tradurrò) è la seguente: << We looked at 250 frequently purchased products over several weeks to see which ones were selected for the most prominent placement on Amazon’s virtual shelves — the so-called “buy box” that pops up first as a suggested purchase. About three-quarters of the time, Amazon placed its own products and those of companies that pay for its services in that position even when there were substantially cheaper offers available from others. >>

Ecco la traduzione: abbiamo verificato 250 prodotti che sono frequentemente acquistati sulla piattaforma (qui si intende quella americana di Amazon.com, N.D.A.) per verificare quali proposte venissero messe in posizione prominente (in testa ai risultati) sui suoi scaffali virtuali– la c.d. “buy box” che mette in cima alla lista l’offerta suggerita. Circa tre quarti delle volte Amazon faceva apparire (in buy box) o il prodotto che vendeva lei stessa oppure quello offerto da uno dei seller che usano i suoi servizi (qui si intende il FBA di Amazon, N.D.A) anche se c’erano delle offerte decisamente meno care nella lista a seguire.

Ecco allora che non è il caso di dare per scontato che la Buy Box contenga l’offerta migliore. È preferibile verificarlo accedendo alla pagina che ha il link: altri venditori su Amazon e verificarlo da sé. Proprio come è il caso di verificare con Camel Camel Camel lo storico dei prezzi di vendita di un articolo che ti viene proposto in offerta per scoprire se veramente è al suo valore più basso!

Se hai interesse a vendere con un account pro su Amazon , ovvero sei hai partita Iva e vuoi diventare un seller ti suggerisco di valutare dei servizi professionali per accedere alla piattaforma non per esserci ma per vendere con successo. Lo staff di promuovi offre dei servizi mirati per fare fatturato e vendere on line su Amazon.


Ci sono sempre nuove idee, e sempre nuovi suggerimenti che ottimizzano il nostro lavoro. Se vuoi segnalare altri software o altre estensioni per il browser che ti sembrano utili fallo pure: segnalamelo commentando il post. Partecipa alla conversazione e se mi dai qualche spunto lo inserirò nel blog.